Partiamo dal post New year resolutions.

Sono state solo chiacchiere o l’anno che si e’ appena chiuso e’ servito a qualcosa?

Vediamo punto per punto quali erano i propositi ’07….

> – visitare Cuba O New York

Cuba era quasi fatta con una scuola di SALSA qui di A’dam, e sarebbe stata sicuramente una grandissima vacanza: ospiti in casa di cubani, lezioni di SALSA, spagnolo e percussioni, piu’ mare etc.
Purtroppo grande anche nel prezzo, ed il tutto e’ stato rinviato a mai.
New York resta un obiettivo, pero’ va detto che ho girato molto e ho visto cose decisamente interessanti.

> – correre la mia prima maratona (Rotterdam Marathon?)

E qui scatta l’orgoglio: 4h27m per concludere la mia prima maratona nella giornata piu’ calda dell’anno. Sara’ stato un caso? Bisogna riprovarci per saperlo, certo e’ che dopo aver raggiunto l’ambito traguardo mi e’ passata (quasi) completamente non la voglia ma l’energia di correre.

> – ballare meglio la SALSA (come Sosa o alla peggio come Fadi)

Qui l’obiettivo era utopico, ci sono stati miglioramenti ma alla fine… ndo’ vado? Ho fatto diverse esibizioni con lo Show Team, molti corsi, Hamburg e UK SALSA Congress, piu’ un sacco di party in giro… qui se baila! no se camina!”

> – diventare il numero 1 al lavoro

Questo e’ costato il sorriso, piu’ di una volta. Ma non e’ stato fatto invano.

> – comprendere meglio l’Inglese

O gli inglesi parlano piu’ piano, o 1 anno e mezzo e’ servito molto.
Ma c’e’ spazio per essere piu’ fluenti: ancora incespico e mi manca la parola, soprattutto quando si parla di verdura e frutti di bosco 🙂
L’accento maccheronico va preservato come patrimonio storico.

> – imparare un po’ di Dutch tanto per far vedere che mi impegno per la nazione che mi ospita

Si’…. UN PO’. Ma hanno capito che non mi impegno abbastanza 😀

> – mettere la targa olandese al TL

Qui sono andato ben oltre… cambiato la targa, venduto TL, comprato Tuono R Factory: uno sfizio purtroppo inutile in questo piattume geografico e morale.

E questo non e’ tutto: Moranni, la California, i week-end coi colleghi, il viaggio in moto Amsterdam-Albiate e ritorno, le tante visite qui in casa, la giacca nuova, e sicuramente mi dimentico qualcosa.
E’ stato un anno intenso, come piacciono ad AC.

Grazie 2007.

Rate this post

Written by Daniele
Hi, I’m Daniele! In April 2012 I quit my full-time IT job to pursue entrepreneurship and a location independent lifestyle.