in front of my door...
arrived home!

Door to door: Amsterdam-Albiate.Un’altra pazza idea realizzata: Amsterdam-Milano in moto.
Diviso in 2 tappe: il primo giorno Amsterdam-Berna (850Km) il secondo Berna-Albiate (Milano) (340Km).

4 Maggio 2007: Amsterdam-Berna

La notte ero abbastanza agitato per l’esaltante idea di affrontare un lungo viaggio.
Sveglia 6.30, partenza ore 7.30 da Amsterdam.
Dopo 1Km primo problema: la borsa posteriore (sul sedile passeggero) scivola su un lato all’ingresso della tangenziale.
Mi prendo uno spavendo per l’idea che la potrei perdere per strada 🙁 ma i primi 20Km sono costretto a fermarmi 4 volte a sistemare la borsa o controllare la situazione: decisamente fastidioso!!

Finalmente trovo una stazione di servizio dove la fisso meglio con una cinghi a tirante.

Problema risolto, si riparte verso la Germania. Prima del confine mi fermo a far colazione in una stazione di servizio che trovo piena zeppa di moto parcheggiate! All’interno scopro che e’ un grosso motoclub che per festeggiare i 45 anni ha organizzato un week-end in Germania 🙂

Saluto e riparto, si passa il confine e si prosegue l’autobahn controllando i cartelli della velicita’: a tratti 100, a tratti 130 e a tratti unlimited.
Per il mio vizio di aspettare sempre a far benzina mi ritrovo quasi a secco e devo uscire dall’autostrada a cercare un benzinaio, ma poi mi incasino e rientro in direzione sbagliata… inverto la marcia e perdo tempo.

A quel punto trovo una lavori in corso e mi infilo tra la coda di macchine un po’ veloce. Supera di qui, supera di la’, zig-zag tra due camion, ed ecco una sirena che suona ed una macchina POLIZEI che mi si affianca!! 😐

Mi dicono che superare tra due file e’ illegale ma tollerato… ma che andavo troppo veloce: morale 70euro di multa pagati con carta di credito, arrivederci e grazie… no un momento, non posso andarmene via senza una foto!

polite police

E’ stato esilarante vedere il poliziotto fare la foto a me e alla poliziotta mentre chi passava rideva e suonava il clacson 😀

Ok si riparte e dopo un po’ mi fermo a far ancora benzina (l’autonomia di TL e’ meno di 200Km). Entro a pagare e quando esco trovo 2 omaccioni in divisa verde a fianco della moto che mi aspettano 😐 e stavolta cosa c’e’??

Sono 2 doganieri che fermano tutti quelli che arrivano dall’Olanda per controllare se qualcuno porta fuori la robba.
Doganieri: “hai qualcosa di illegale?”
Io: “No”
Doganieri: “da dove arrivi?”
Io: “Amsterdam!”
Doganieri: “ahhhh e dove vai?”
Io: “Milano!”
Doganieri: “ahhhh ok, apri tutto!”
Mi hanno aperto tutte le borse e perquisito anche nelle tasche.

Anche questa e’ andata, riparto e attraverso la Germania che e’ lunga lunga ma il tempo e’ bello e si viaggia bene.
Al confine svizzero ci sono 2 file: con bollino e senza bollino. Si tratta ovviamente del bollino per viaggiare sulle autostrade svizzere. Pago i 27euri ed entro, sicuro che le strade nel paese degli orologi precisi sono perfette… ma dopo 1Km trovo una coda allucinante per dei lavori in corso!
Anche superare era un problema e dopo 700Km l’ultima cosa che uno vuol fare e’ 10Km di coda sotto il sole col polso che inizia a far male…

Passata la coda, proseguo e raggiungo Berna e mi accomodo all’ostello.
Perche’ ho scelto Berna? Perche’ c’era proprio quel week-end un SALSA Congress con ospiti internazionali e venerdi’ sera sono andato al party per ballare un po’.

Beh questa e’ la forza della SALSA: arrivi da solo in un posto dove non sei mai stato, entri in un locale ed inizi a ballare e chiacchierare con la gente…
Tiro fino alle 3 e poi vado a nanna, la mattina dopo alle 10 mi svegliano dicendo che devo lasciare l’ostello e mi rimetto in strada sotto una pioggia insistente 🙁
Attraverso la Svizzera cosi’, in una bella strada in mezzo alla valle ma sotto l’acqua…
Dopo il Gottardo smette di piovere e quasi non ci credevo, arrivo a Lugano e inizio a sentire aria di casa: finalmente strade e luoghi conosciuti!
Dentro il casco inizio a sorridere: e’ quasi fatta!

with mamma e papa'

Dopo 1200Km sbaglio strada a Como, e torno da Cantu’ invece che da Erba ma va bene lo stesso, gia’ che sono a Meda mi fermo per un saluto veloce ad AC e poi arrivato ad Albiate sosta in piazza del paese dove ci sono i soliti Conso Biom Maurino etc. che mi danno il ‘benvenuto’ hehehe poi finalmente arrivo a casa!

Insomma un viaggio lungo e stancante, ma fattibile!

Le foto qui:

moto parking: only me, myself and I

COSA ANDAVA BENE:
– ok agli occhiali da sole sotto al casco
– ok all’abbigliamento
– gambe e schiena incredibilmente ok, solo il polso dx faceva male

COSA VA MIGLIORATO:
– controllare bene le borse prima di partire
– studiare di piu’ le cartine
– andare piano tra le macchine in coda

Operazione riuscita: Amsterdam-Bern-Albiate
Rate this post

Written by Daniele
Hi, I’m Daniele! In April 2012 I quit my full-time IT job to pursue entrepreneurship and a location independent lifestyle.